HomeTagMostre ed eventi Archivi - La Citta Immaginaria

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/dvdvdd-1.jpg

La splendida architettura settecentesca di Palazzo Sturm, sita a Bassano del Grappa, per celebrare l’anelata riapertura dopo oltre un anno di restauri, ospita un’esposizione temporanea dedicata all’estro incisorio del genio innovatore natio di Norimberga: Albrecht Dürer. 214 opere ascrivibili alla collezione Remondini saranno integralmente fruibili al visitatore sino al 30 settembre 2019. Il raffinato palazzo è sede dal 2007 del Museo della Stampa Remondini dedicato alla valorizzazione dell’opera della rinomata omonima stirpe di tipografi di...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/dvdvdvd-1.jpg

Palazzo Strozzi accoglie dal 28 settembre 2019 al 12 gennaio 2020 la creativa Natalia Goncharova, firma talentuosa dell’avanguardia russa. Firenze celebra un’artista innovativa e vivace che si è imposta al mondo nel Novecento come pittrice, attrice cinematografica, scenografa e costumista donando alla sua arte un linguaggio riconoscibile e personale. Protagonista di eventi straordinari, è la prima donna a dipingere nudi ed è costretta a subire la censura da parte della Chiesa per le opere a...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/cdda.jpg

L’arte ha da sempre l’indiscutibile capacità di comunicare attraverso un linguaggio che apre le porte ad infinite interpretazioni e traduzioni; un idioma mutevole e plasmabile alle esigenze di chi osserva: un volto, un paesaggio, una scritta che portano con sé infinite verità e doti persuasive che involontariamente condizionano più persone di quante sia in grado di fare un esperto oratore. Oggigiorno ci nutriamo di immagini sotto ogni punto di vista: socialmente, spiritualmente e politicamente il...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/vadvsvs.jpg

Nativo di Fabriano, del 1929, Giuseppe Uncini è un artista diverso, che si distingue dalla massa. Nella sua espressione artistica mostra un uso piuttosto singolare della materia, sia sotto il profilo pratico, sia per quel che riguarda l’estetica che è alla base delle sue opere. Servendosi nelle sue sculture del cemento armato e in alcuni casi della carta, egli mira alla realizzazione di una ricerca delle origini, perseguita dall’uso di linee libere, attraverso le quali...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/vdgvswsw.jpg

La fotografia è una forma d’arte che permette di racchiudere in un solo semplice scatto una storia che non si ripeterà mai più; un attimo impresso sulla pellicola in grado di raccontare per sempre un particolare di vita di una persona: la risata di una giovane coppia, le lacrime di un padre, le proteste di una generazione. Una cassa di risonanza sul tempo che a volte è in grado di diventare portavoce di coloro che...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/sasadvd.jpg

Il poliedrico scrittore inglese John Ruskin definiva le montagne le grandi cattedrali della terra, con i loro portali di roccia, i mosaici di nubi, i cori dei torrenti, gli altari di neve e le volte di porpora scintillanti di stelle. Una descrizione idilliaca ed epifanica che richiama alla mente l’idea delle montagne come di un qualcosa di totalmente esterno alla vita comune degli uomini, una presenza divina sulla Terra che ricorda incessantemente all’uomo la propria...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/yjyjtyj.jpg

Joan Mirò approda a Napoli. Il suo mondo creativo e onirico sarà presentato nella mostra dal titolo Joan Mirò. Il linguaggio dei segni presso il Palazzo delle Arti di Napoli dal 25 settembre 2019 al 23 febbraio 2020. L’esposizione è composta da ottanta opere dell’artista catalano create nell’arco temporale compreso tra il 1927 e il 1986; si riesce così ad ammirare l’evoluzione dello stile artistico di Mirò e la sua straordinaria capacità di trasformare gli...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/cwafafaefe.jpg

«Amleto è un ragazzo con la meningite che sogna ed ha delle apparizioni». Questa frase appare scritta a penna e in corsivo in una teca digitale interattiva all’interno di una mostra ospitata nel labirintico e a tratti spettrale Castel dell’Ovo di Napoli, la grande fortezza sul mare concepita per difendere la città dagli attacchi nemici e, secondo leggenda, tomba della Sirena Partenope. In questo luogo già visitato da molti demoni della storia, si è svolta la...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/dvswrerdfeew.png

Dal 6 aprile al 27 ottobre gli ambienti espositivi del museo dell’Ara Pacis ospitano una mostra dedicata al quarto imperatore romano della dinastia giulio-claudia. Nato nell’agosto del 10 a.C. a Lugdunum, l’odierna Lione, Tiberio Claudio Druso era destinato a diventare il successore di Caligola, suo nipote. Sebbene gli storici romani ne forniscano una descrizione tutt’altro che lusinghiera, reputandolo un uomo dalle dubbie capacità fisiche ed intellettuali, le fonti e le testimonianze archeologiche aprono degli scenari inaspettati,...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/scscscsczs.jpg

La poetessa statunitense Maya Angelou affermava che quando una donna lotta per stessa, lotta per tutte le donne. Un grido, una protesta che anche se proveniente da una singola voce può portare con sé il dolore e la rabbia di un’intera comunità discriminata e violata semplicemente per il proprio sesso; un dissenso che in taluni casi è in grado di far nascere un vento di speranza e di forza che permette alle donne di continuare...