HomeTagClaes Oldenburg Archivi - La Citta Immaginaria

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/07/scssadsav.jpg

La curatela si professa l’arte di organizzazione e allestimento delle mostre, in grado di valorizzare le singole opere attraverso un’adeguata ubicazione, un’atmosfera organica e un dialogo con il pubblico. Il ruolo del curatore acquisisce autonomia e professionalità durante gli anni sessanta grazie a figure indipendenti e sperimentali come Seth Siegelaub, Pontus Hultén, Walter Hopps, ma soprattutto Harald Szeemann. Dopo aver ottenuto il dottorato di ricerca in storia dell’arte, archeologia e giornalismo presso l’università di Berna,...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/05/afsges.jpg

La Wunderkammer cinquecentesca è una tipologia architettonica di collezionismo naturalistico che fuoriesce dalla dimensione privata dello studiolo e approda nella costruzione di un vero e proprio ambi- ente. Imperatori, principi, scienziati e mercanti accumulano oggetti rari e reperti curiosi, ai quali spesso sono attribuiti poteri magici e valori simbolici. Domina la cultura della Curiositas, uno sguardo che deriva dalla scarsa conoscenza della situazione globale ed è attratto da elementi bizzarri di ogni genere e provenienza,...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/04/ddsvs.jpg

Prorogate fino al 5 maggio le visite all’installazione di Julian Rosefeldt Manifesto, ospitata nella cornice del Palazzo delle Esposizioni di Roma. L’opera dell’artista tedesco, apparsa per la prima volta nel 2015, rende omaggio ai manifesti artistici del Novecento e, nello stesso tempo, mette in discussione il ruolo dell’artista nella società contemporanea. Definito “manifesto dei manifesti” l’opera consiste in una videoinstallazione multischermo con 13 proiezioni, di 10 minuti e 30 secondi ciascuna, in ognuna delle quali...