HomeTagarte figurativa Archivi - La Citta Immaginaria

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/06/Schermata-2019-06-07-alle-15.21.07.jpg

La storia della Sibilla Cumana ci è stata trasmessa da Ovidio nel XIV libro delle sue monumentali Metamorfosi con una rappresentazione così affascinante e particolare che certamente colpì anche l’immaginario antico. Le attestazioni iconografiche del periodo augusteo sono molto scarse, ma ci mostrano l’influenza che la narrazione ovidiana ebbe sulla produzione artistica e sulla decorazione parietale con la diffusione del topos della giovane Sibilla in atteggiamento sottomesso al dio. In questo panorama spicca, tanto per...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/05/safwfqfq.jpg

Plutone, re degli Inferi, per paura che i terremoti causati dal gigante Tifeo, sepolto sotto la Sicilia, potessero «far rivelare i segreti del suo Regno e che la luce irrompendo nel sottosuolo seminasse tra le ombre terrore e caos», uscì «dal regno delle tenebre» e su un cocchio trainato da neri cavalli percorse l’Isola per «saggiarne le fondamenta». Venere, appena lo vide, esortò Cupido a «prender quell’arco con cui vinci tutti» e a scagliare «frecce...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/04/efeffefefewfewfewf.jpg

Il viaggio a Cortona era previsto da qualche mese per vedere la mostra “La scoperta di Ercolano. Marcello Venuti: politica e cultura fra Napoli e Cortona”, allestita a Palazzo Casale, 1 marzo- 2 giugno 2019, sede del MAEC – Museo dell’Accademia Etrusca della città di Cortona. Sono andato giovedì 18 aprile. A metà del ‘700 Marcello Venuti per primo (poi lo seguiranno altri membri della famiglia, Ridolfino, Domenico, ecc.) fu accolto a Napoli dal nuovo...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/04/sefegewgewgwgw.jpg

“La Passeggiata” è un olio su tela del pittore bielorusso Marc Chagall. Realizzata tra il 1917 e il 1918, è oggi conservata presso il Museo di Stato Russo di San Pietroburgo. Rappresenta sullo sfondo Vitesbk, la città natale dell’artista, e in primo piano il medesimo in compagnia della moglie Bella. La rotondità delle colline acquista la fluidità del dinamismo vitale delle onde. Come il mare, la terra si veste di un solo colore e di...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/04/dsvfdbdfbb-1280x700.jpg

Michel Pastoureau apriva Il piccolo libro dei colori (2005) notando come «a forza di averli sott’occhio, si finisce per non vederli più. Insomma, non li si prende sul serio». In effetti è vero: spesso non ci si sofferma sul perché di alcune scelte cromatiche nella letteratura, nel linguaggio comune o nel marketing. In pochi si saranno mai chiesti perché Flaubert veste di blu Madame Bovary o sapranno che le imprese (e non solo) difendono strenuamente...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/04/dsdsvsdvsv.jpg

Palazzo Cipolla, nel cuore di Roma, ha ospitato fino al 27 gennaio 2019 una mostra omaggio alla carriera di Ennio Calabria, pittore attivo a partire dalla fine degli anni ’50. Nasce nel 1958 una delle sue prime opere intitolata Imponderabile nel circo, olio su tela. Sin dagli inizi dimostra una particolare attenzione verso la realtà circostante, di cui ne dà personale visione nei suoi quadri caratterizzati dalla rappresentazione di angosce per il futuro, ideologia, vita...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/04/dcgbfgbadsc.jpg

Passione, romanticismo, delicatezza sono tutti aggettivi che ben si legano all’incessante attività di Anna Ramenghi. Nata il 16 marzo 1931 a Castel San Pietro Terme (BO), nel dopoguerra si è trasferita a Genova dove ha frequentato il liceo artistico e a partire dagli anni Cinquanta ha iniziato il suo lungo percorso con esposizioni personali e partecipazione a mostre nazionali ed estere. Nel 2016 è stata organizzata una mostra presso le sale di Satura in piazza...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/04/grgergrergrgdthyhjth-1280x700.jpg

Apollo, dopo aver trafitto e ucciso con frecce e il mostruoso serpente Pitone, figlio di Gea, si imbatte in Eros, intento a piegare un arco. Apollo deride il fanciullo alato per la sua poca forza nell’arcuare l’oggetto, ma questi, come punizione per lo scherno dalla divinità olimpica, scaglia due frecce “d’opposto potere: l’una scaccia, l’altra suscita amore”. La prima è spuntata e ha lo stelo di piombo, la seconda è dorata e ha la punta...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/04/sdvdsavdsvsfe.jpg

La vedova Van Gogh di Camilo Sànchez, pubblicato dalla casa editrice Marcos y Marcos e tradotto da Francesca Conte, è una lettura interessante e scorrevole, leggera, ma non frivola, portatrice di un messaggio tutto al femminile. Mette orgogliosamente in risalto il coraggio e l’ostinazione di Johanna, moglie di Theo e cognata di Vincent, eroina della quale si sa effettivamente poco, ma alla quale si deve molto: l’intera opera artistica (dipinti, disegni e lettere) dell’oggi più...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/04/fvfsvfsv-1280x700.jpg

La condizione umana I è un dipinto ad olio realizzato da Renè Magritte nel 1933 e oggi conservato nella National Gallery di Washington. Il pittore belga, pur mantenendo un riconoscibilissimo stile personale, fu uno dei più importanti esponenti del movimento surrealista. Osservando ad esempio i quadri del collega Salvador Dalì, popolati da figure fantastiche – uomini dal cui ventre si schiudono cassetti, elefanti dalle lunghissime zampe o orologi molli come cera – l’osservatore è consapevole,...