ArtePrimo PianoSum Art – Mucciaccia Contemporary

Nicoletta Provenzano Nicoletta Provenzano28 Luglio 2020
https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/07/WhatsApp-Image-2020-07-21-at-18.49.42_ridd.jpg

Attraverso l’incertezza e i cambiamenti che caratterizzano l’ultimo periodo, la galleria Mucciaccia Contemporary propone con la mostra collettiva Sum Art un excursus riassuntivo dei lavori, transitati nei mesi precedenti nelle sue sale, degli artisti Roberto Alfano, Charlie Davoli, Laurina Paperina, Dario Picariello, insieme ai nuovi lavori degli artisti James Busby, Daniel Jouseff, Justin Samson, Shen Shaomin, Nicole Voltan, proponendo anche nuove voci per la prima volta esposte nello spazio: Marco Eusepi, Crimasso e Roberto Taddei.

Ad accogliere il visitatore in galleria, l’olio su tela di Marco Eusepi si muove tra sentieri e tasselli di verde, dove lo sguardo si accende in foreste campite da toni freschi e leggeri, vivificati da passaggi ombrosi, da verità rettilinee che scandiscono un ritmo crescente, addentrandosi sempre di più nella sovrapposizione di gesti, di materia, di trame.

Marco Eusepi, Senza titolo, 2019, olio su tela, 170 x210 cm, photo by Nuova Arte Fotografica, courtesy Mucciaccia Contemporary

L’opera realizzata in occasione della personale dell’artista all’Albert Van Dyck Museum di Schilde, vicino ad Anversa, è un dialogo tra la storia della pittura e le foreste fiamminghe, una ricerca lontana dalla mimesis che abbraccia cultura storico artistica e un paesaggio sentito intimamente. In un andirivieni visivo, vicino e lontano dalla tela, tutto muta e si chiarisce nella distinzione delle forme, dall’unione con l’insieme, dal riconoscimento di ogni brillantezza cromatica.

La pittura di Eusepi ha sostanza profonda che si scopre ogni volta più intensa, più vissuta ed esplorata in ogni direzione, come essere corporeo e spirituale che è affrontato corpo a corpo e agisce nello spazio e nell’osservatore. Nicole Voltan nella serie Mini Monti: Panarea, Pantelleria, Vesuvio, Lipari e Vulcano, Stromboli, Campi Flegrei, Etna, Ischia, Colli Albani, ricama contorni di montagne e vulcani in bemberg variopinti che contengono il respiro e le luci del paesaggio montano, racchiuso nelle rarefatte fattezze di fodera che gradatamente raddolciscono le colorazioni, toccando sfumature di terra e cielo.

Nicole Voltan, Serie Mini Monti: Panarea, Pantelleria, Vesuvio, Lipari, Vulcano, Stromboli, Campi Flegrei, Etna, Ischia, Colli Albani, 2018, ricamo su fodera Bemberg, legno, 10,5 X 10 X 3 cm, courtesy Mucciaccia Contemporary

L’artista in sottilissimi veli segue profili quasi traspariti nei diversi toni di cui si compone la serie, in un dialogo raffinato e delicato tra la solennità dei monti, l’irruenta ed effusiva potenza dei vulcani e la vaporosa e impalpabile materia, in un racconto ricercato e ripetuto ad alte vette, nell’aria sottile, un’unione e una fusione tra elementi originari trasformati in piccole, ma plurali visioni di una realtà sconfinata.

L’opera Errante #10 di Dario Picariello, della serie fotografica omonima, conduce l’osservatore nelle visceralità del sud magico e immaginifico, ricco di simbologie e ritualità sopravvissute al tempo.

Dario Picariello Errante#10, 2014, stampa fotografica a getto d’inchiostro su carta Hahnemühle 210 g, 74.5 x 104.5 cm, courtesy Mucciaccia Contemporary

Dario Picariello indaga il mondo delle sopravvivenze antiche, affrontando scenari antropologici, mitologici, in forme simboliche ancestrali che vivono nel passato come nel presente nei linguaggi e nelle evocazioni di storie ed elementi iconici.

 

Sum Art
17 luglio – 30 settembre 2020
Mucciaccia Contemporary
Piazza Borghese 1/a, Roma

Nicoletta Provenzano

Nicoletta Provenzano

Nata a Roma, storica dell’arte e curatrice. Ho scritto e curato cataloghi e mostre in collaborazione con professionisti del settore nell’ambito dell’arte contemporanea, del connubio arte-impresa e arte-scienza. Mi affascinano le ricerche multidisciplinari e il dialogo creativo con gli artisti.