ArtePrimo PianoRichard Long in mostra a Roma

Giulia Nazzari Giulia Nazzari29 Maggio 2019
https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/05/safvadefs.jpg

Fino a mercoledì 31 luglio presso la galleria Lorcan O’Neill è possibile ammirare il lavoro artistico di Richard Long. Due grandi sculture circolari in marmo e nove nuove tele in formato maxi arricchiscono la mostra inaugurata lo scorso 24 maggio.

Dopo aver ospitato nomi di fama internazionale quali Martin Creed, Tracey Emin, Luigi Ontani, la galleria O’Neill si fa culla delle opere firmate da un artista considerato uno dei massimi esponenti della Land Art, nonostante Richard Long si sia sempre dissociato dall’essere catalogato tra i Landartist in quanto questi ultimi tendono a realizzare progetti che restano permanentemente sul territorio mentre la sua arte è composta da segni incisi e lasciati su territori desertici.

All’interno della mostra si entra in contatto con il silenzioso dialogo che Long intraprende con la terra. Fin dalla prima performance nel 1967 il suo lavoro è stato incentrato sul rapporto tra natura e cultura e sulla rappresentazione del tempo, temi che ricorrono attraverso forme geometriche che racchiudono simbolismi come cerchi e spirali formati da materiali raccolti durante le passeggiate che Long è sempre stato solito fare.

Giulia Nazzari

Giulia Nazzari

Classe '92, cresciuta tra i monti abruzzesi e i libri, niente le è più caro di questi due elementi. Appassionata di letteratura, arte e cinema, si laurea in Lettere presso l’Università degli Studi dell’Aquila.