ArteRacconti FotograficiIl mondo di Franco Losvizzero

Nicoletta Provenzano Nicoletta Provenzano24 Settembre 2019
https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/09/sfefefef.jpg

L’immaginario di Franco Losvizzero è un percorso ancestrale nei territori dell’inconscio, libero di sussurrare i sogni più profondi, annidati nelle caverne dell’io, intrisi di timori, eccitazioni, orrori. Ci si muove all’interno di questo spazio, grembo degli arcani dove si infonde anima ai propri incubi: esseri eteromorfici meccanizzati che attuano impercettibili moti sotto campane di vetro. L’artista ci conduce in un mondo al di fuori del controllo della coscienza, in una poiesis che scandaglia un abisso personale in cui trovano posto parti del sé, introiettate e trasportate da una memoria antica, simbolica e primordiale a cui attinge per portare in luce verità pulsionali, per risvegliare un’anámnesis visiva.

Franco Losvizzero, Il Teatrino dei Burattini, particolari della performance, foto di Davide Marzatinocci
Franco Losvizzero, Il Teatrino dei Burattini, particolari della performance, foto di Davide Marzatinocci
Franco Losvizzero, Il Teatrino dei Burattini, particolari della performance, foto di Davide Marzatinocci
Franco Losvizzero, Il Teatrino dei Burattini, particolari della performance, foto di Davide Marzatinocci
Franco Losvizzero, Il Teatrino dei Burattini, particolari della performance, foto di Davide Marzatinocci
Franco Losvizzero, Il Teatrino dei Burattini, particolari della performance, foto di Davide Marzatinocci
Franco Losvizzero, Il Teatrino dei Burattini, particolari della performance, foto di Davide Marzatinocci
Franco Losvizzero, l’artista all’opera durante la mostra Il Teatrino dei Burattini al MACRO
Franco Losvizzero, Il Teatrino dei Burattini, particolari della performance, foto di Davide Marzatinocci
Franco Losvizzero, Pinocchio, 2008, scultura meccanica, h. 60 cm
Franco Losvizzero, Palmer, 2010, scultura meccanica
Franco Losvizzero, Sig. Mario Netta, 2006, scultura meccanica
Franco Losvizzero, Regina Mab, scultura meccanica, foto di Giovanni De Angelis
Nicoletta Provenzano

Nicoletta Provenzano

Nata a Roma, storica dell’arte e curatrice. Ho scritto e curato cataloghi e mostre in collaborazione con professionisti del settore nell’ambito dell’arte contemporanea, del connubio arte-impresa e arte-scienza. Mi affascinano le ricerche multidisciplinari e il dialogo creativo con gli artisti.