HomeCategoryPrimo Piano Archivi - Pagina 2 di 69 - La Citta Immaginaria

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/07/34t34t34t4.jpg

Simbolo del nuovo movimento estetico, criticato da quanti gli restano estranei, stravagante ed eccentrico, Oscar Wilde diventa presto uno dei personaggi più discussi della capitale inglese, dove si trasferisce dopo la laurea. Amato e odiato, affermò le sue idee sull’importanza del Bello per sfuggire agli orrori della società industriale, recuperando innanzitutto le lezioni del critico d’arte John Ruskin. La sua produzione spazia tra fiabe (Principe felice; Una casa di melograni), racconti (Delitto di Lord Arthur...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/08/aefefsefa.jpg

Appare doveroso aprire il discorso con una breve parentesi su Papa Sisto V, protagonista indiscusso dei lavori di restauro che il presente articolo prenderà in esame. Felice Peretti ebbe i natali in Montalto della Marca, un piccolo comune delle Marche, il 13 dicembre 1520. Fu creato prima cardinale il 17 maggio 1570 e poi Papa il 24 aprile 1585 e il suo pontificato durò dal 1585 fino alla morte, avvenuta nel 1590. Nonostante le sue...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/07/ergwergsrgaer.jpg

Gli studi recenti mettono in risalto l’importanza della componente vegetale nella dieta umana del Paleolitico, grazie soprattutto alle evidenze costituite dalle analisi isotopiche, dai residui vegetali rinvenuti nei siti, dai granuli di amido nel tartaro dei denti e sugli strumenti per la macinazione. Il primo ritrovamento, una macina e un pestello-macinello con granuli di amido di tifa rinvenuti nell’accampamento gravettiano di Bilancino (Firenze), ha fornito la prima testimonianza della produzione di farina nel Paleolitico. Le...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/07/4tw4t4t4t.jpg

La poesia che ha i suoi antecedenti più diretti nel latino – con quel suo vocabolario tutto intriso di vocaboli e di elementi volgari, il cosiddetto latinus grossus – rimanda alla poesia maccheronica anche se, a differenza di quest’ultima, si presenta come un gioco intellettuale sugli errori di grammatica, con l’effetto di una parodia dell’elegante latino classico e umanistico. Esponente rappresentativo di questa singolare forma di letteratura fu Teofilo Folengo. Significativo sarà il suo soggiorno...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/02/wewgrgre.jpg

Le Arti suntuarie si annoverano fra le varie manifestazioni culturali importate da Bisanzio nell’Italia meridionale: si tratta dell’arte della lavorazione di metalli, oreficerie e smalti. La fioritura di queste attività in Calabria, praticate da artisti bizantini risiedenti nel territorio, è documentata fin dal VI secolo quando per la regione – a seguito della sua conquista da parte dell’Impero Romano d’Oriente, per mano del generale Belisario, al tempo della guerra “greco-gotica”, e in seguito soggetta all’espansione...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/07/WhatsApp-Image-2020-07-21-at-18.49.42_ridd.jpg

Attraverso l’incertezza e i cambiamenti che caratterizzano l’ultimo periodo, la galleria Mucciaccia Contemporary propone con la mostra collettiva Sum Art un excursus riassuntivo dei lavori, transitati nei mesi precedenti nelle sue sale, degli artisti Roberto Alfano, Charlie Davoli, Laurina Paperina, Dario Picariello, insieme ai nuovi lavori degli artisti James Busby, Daniel Jouseff, Justin Samson, Shen Shaomin, Nicole Voltan, proponendo anche nuove voci per la prima volta esposte nello spazio: Marco Eusepi, Crimasso e Roberto Taddei....

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/07/r3tw3tw3tt.jpg

Ho sparso i miei sogni sotto i tuoi piedi, Cammina piano, perché stai camminando sui miei sogni.   Questi due versi racchiudono tutto l’amore che legò William Butler Yeats alla donna che è da sempre stata considerata la sua musa ispiratrice: Maud Gonne, attrice e rivoluzionaria irlandese. E Maud davvero camminò sui sogni di Yeats; anzi, sarebbe forse opportuno – in questo caso – scegliere per il termine utilizzato nel testo originale («tread»), la variante...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/07/wewetwetw.jpg

Era il 1294. Dopo una “pausa” durata due anni dal soglio pontificio (determinata da pestilenze e vari altri impedimenti al conclave, successivamente alla morte di Niccolò IV nell’aprile 1292), finalmente la Chiesa di Roma eleggeva un nuovo papa: Celestino V, nato Pietro Angelerio, detto da Morrone. Tale Pietro – cresciuto in un’umile famiglia di contadini – non conosceva il latino, era di temperamento mite, di spirito eremitico e di una bontà che poco si addiceva...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/07/drherhgerhger.jpg

Eretto nel luogo esatto in cui Papa San Silvestro battezzò Costantino (274-337), il Battistero Lateranense (detto anche San Giovanni in Fonte) è un edificio a pianta ottagonale, che funse da modello e archetipo dei battisteri edificati per tutto il medioevo. Di fatto, quello Lateranense è il più antico Battistero monumentale esistente e il suo interno è scandito da otto imponenti colonne di porfido rosso con capitelli di ordini diversi che sorreggono una trabeazione marmorea su...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/07/4tgwetgwe4tgw-1280x700.jpg

Nell’età del Rame e nell’età del Bronzo della nostra penisola, materiali di pregio – rari, esotici o semplicemente insoliti – giocano un duplice ruolo: quello di segnalare i fili di antiche vie di traffico e scambio di informazioni tra Europa centro-settentrionale, Italia e area mediterranea e quello di esprimere materialmente differenze di rango o ricchezza e, più in generale, l’interazione e il confronto tra gruppi sociali. In particolare, alcuni tipi ben riconoscibili permettono di collegare...