HomeCategoryCinema Archivi - La Citta Immaginaria

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/01/efefewgewg-1280x700.jpg

«Un attimo che valga una vita». È questo che Hirokazu Kore’eda insegue con il suo secondo lungometraggio – primo da sceneggiatore – Wandāfuru raifu (conosciuto anche come After Life, 1998). Un istante di pura gioia che oscuri il resto di un’esistenza spesso meschina e illumini l’infinito. Le persone, appena decedute, si recano in una sorta di limbo proprio per individuare il ricordo più prezioso della propria vita, prima del trapasso. Non vi è alcun tipo...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/01/sacscefe.jpg

Nella sua bellissima biografia di Federico Fellini, Tullio Kezich scrive che al momento di congedarsi da Donald Sutherland, protagonista del Casanova col quale aveva avuto un rapporto tempestoso, il regista «era già pieno di nostalgia e turbato dal sospetto di aver lavorato, senza rendersene conto, a un sarcastico autoritratto in costume da gentiluomo del Settecento: il peggio di un maschio condizionato da un’educazione sbagliata quando mette piede sul pianeta donna». Siamo a maggio del 1976...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/01/dvddsa.jpg

C’era da aspettarselo. Era quasi scontato che Joker di Todd Phillips ottenesse il numero maggiore di candidature agli Oscar, ben undici. Ma c’è da dire che i competitor sono molto agguerriti. Nonostante la categoria per il miglior film, il premio più ambito, quest’anno sia composta da nove candidati, la critica e i bookmaker già parlano di una sfida a quattro. Oltre al film di Phillips sul cattivo di Gotham City ci sono anche il film...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/01/afefefef-1280x700.jpg

“Una famiglia vera e propria non ce l’ho E la mia casa è Piazza Grande A chi mi crede prendo amore e amore do, quanto ne ho”   Hammamet di Gianni Amelio si apre con un convegno del PSI e un discorso del presidente Bettino Craxi ai fedelissimi del partito. «Ma queste persone ti tradiranno», gli dice l’amico e tesoriere. Jackie Kennedy (almeno stando alla seconda stagione di The Crown) diceva del marito John che...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/01/eefefewfew.jpg

Definito come il regista americano indipendente per eccellenza, Jim Jarmush, nel corso della sua carriera, ha fatto del silenzio e dell’anti-spettacolarità un tratto distintivo della sua opera. In quest’ottica, Paterson (2016) si presenta come la precisa figurazione della sua poetica, in quanto capace di fotografare con onestà i gesti della consuetudine e di riconsegnarli al pubblico arricchiti da un manto di poeticità. La pellicola, infatti, altro non fa che mostrarci una delle tante settimane che...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/01/efefefewfw.jpg

In attesa delle nomination ai premi Oscar, che saranno annunciate lunedì 13 gennaio, la cerimonia dei Golden Globe ha aperto la stagione dei premi a Hollywood, con alcune conferme e qualche sorpresa. In un articolo precedente, pubblicato quando erano state rese note le candidature, si era rimarcata l’importanza di Netflix non solo nel mondo della televisione ma anche in quello cinematografico, sottolineando la forte presenza della piattaforma streaming con ben diciassette le produzioni della che...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/01/safefeg.jpg

Quella che segue è la prima puntata di una nuova rubrica. L’abbiamo intitolata “Occhiatine” perché si tratta di rapidi sguardi su questioni di attualità cinematografica e conseguenti riflessioni personali. Una modalità molto in voga sulle riviste settoriali degli anni passati, che qui si intende rispolverare. Comincio da uno spoiler: Rey muore e poi torna in vita. E si tratta di una solamente delle molte resurrezioni presenti in L’ascesa di Skywalker. Abbiamo così tanti morti che...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/01/defewfewt.jpg

La prima immagine di Personal Shopper di Olivier Assayas (2016) che perviene ci induce a connotare immediatamente il film come una ghost story. La protagonista Maureen (Kristen Stewart), infatti, si aggira in un’enorme abitazione disabitata e buia alla ricerca di un segnale ultraterreno; nello specifico, da suo fratello Lewis, scomparso alcuni mesi prima. Tuttavia, i primi esigui fenomeni paranormali non celano alcuno scopo intimidatorio; non è la paura il sentimento ultimo che la pellicola vuole...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/01/defewfewf.jpg

Un anno è terminato e un nuovo anno è appena iniziato. Il 2020 si prospetta un crocevia importante perché dà inizio a un nuovo capitolo del ventunesimo secolo. Anche per quanto riguarda il cinema non mancheranno tanti appuntamenti imperdibili. Qui una breve selezione di quello che ci aspetta nelle sale, a partire dai primissimi giorni dell’anno. Il 2020 parte col botto con Tolo Tolo, il nuovo film di Checco Zalone che, a ben quattro anni dal...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/01/ewfewfefe.jpg

A metà della carriera del celebre regista francese Louis Malle – a cavallo tra la sua produzione cinematografica in territorio nazionale e il suo trasferimento a Hollywood, dipeso dalle numerose controversie che i suoi film avevano suscitato in patria – si posiziona un’opera che, alla sua uscita, fu un totale flop e che, per tal motivo, mai viene ricordata quando ci si riferisce al lavoro del regista. Luna nera (Black Moon, 1975) – primo film...