HomeCategoryArte Archivi - Pagina 2 di 14 - La Citta Immaginaria

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/adasvdegewgw.jpg

Nella zona conosciuta con il nome di Castelli Romani, più precisamente nell’area dell’Osservatorio Astronomico di Monte Porzio Catone, è stata rinvenuta la villa romana cosiddetta “di Matidia”. I primi responsabili della campagna di scavi furono il Gruppo Archeologico Latino in collaborazione con il Gruppo Archeologico Comasco. Correva l’anno 1999, in questo lungo arco di tempo si sono susseguite innumerevoli scoperte ed interi settori della villa sono venuti alla luce, rivelando una residenza prestigiosa e di...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/yjyjtyj.jpg

Joan Mirò approda a Napoli. Il suo mondo creativo e onirico sarà presentato nella mostra dal titolo Joan Mirò. Il linguaggio dei segni presso il Palazzo delle Arti di Napoli dal 25 settembre 2019 al 23 febbraio 2020. L’esposizione è composta da ottanta opere dell’artista catalano create nell’arco temporale compreso tra il 1927 e il 1986; si riesce così ad ammirare l’evoluzione dello stile artistico di Mirò e la sua straordinaria capacità di trasformare gli...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/dewgwgw.jpg

La forza di un nero pregnante ricopre la lastra di un vigore misterico e fondativo: la poetica di Andrea Lelario si estrinseca e si costruisce dal nero inchiostro che bagna come un mare di sogni il tramonto ramato della lastra, incisa da milioni di segni. I solchi indagano immagini interiori, archetipe, che risalgono da un fondale sommerso, attraverso correnti enigmatiche che trasportano in superficie un’esistenza sepolta. Una elegante e fine téchne, che vive di un...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/bgbgbr.jpg

La bella immagine di Atene mi afferrò come quella di una madre che ritorni dal regno dei morti. «O Partenone», esclamai, «orgoglio del mondo!» […] «è proprio un grandioso gioco del destino che, qui, i templi crollati e le loro pietre infrante forniscano ai bambini sassi da lanciare, che qui i frantumati iddii servano come panche davanti alle capanne dei contadini e che le tombe siano luogo di riposo al toro qui pascolante. Una tale...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/scsva.jpg

Palazzolo Acreide in provincia di Siracusa vanta origini greche e diverse baronie dai Normanni ai Ruffo. Si respira la cultura che va tra il barocco dei suoi palazzi settecenteschi e lo stile liberty di alcuni palazzi ottocenteschi. La cittadina è ricca anche di musei particolari come la Casa Museo, realizzata dall’etnologo e antropologo Antonino Uccello nel palazzo baronale settecentesco Ferla–Bonelli, e quello archeologico Gabriele Judica. Ma Palazzolo si gloria di un Museo che presenta una...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/dvswrerdfeew.png

Dal 6 aprile al 27 ottobre gli ambienti espositivi del museo dell’Ara Pacis ospitano una mostra dedicata al quarto imperatore romano della dinastia giulio-claudia. Nato nell’agosto del 10 a.C. a Lugdunum, l’odierna Lione, Tiberio Claudio Druso era destinato a diventare il successore di Caligola, suo nipote. Sebbene gli storici romani ne forniscano una descrizione tutt’altro che lusinghiera, reputandolo un uomo dalle dubbie capacità fisiche ed intellettuali, le fonti e le testimonianze archeologiche aprono degli scenari inaspettati,...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/ascscsc.jpg

Il fragore della grandine sul tetto di lamiera sovrasta ogni discorso: l’artista ed io, trepidanti come scolaretti, cerchiamo di captare uno sguardo benevolo, di parlare con gli occhi, di strappare un sorriso ai Metropoliziani sperando intensamente che il nostro progetto venga accolto. Perché il MAAM Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz_città meticcia esercita una strana malia: varcato il cancello di quella sgangherata comunità, tra i labirinti di una fabbrica dismessa, pozzanghere e murales, sculture e...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/07/afewgewgrw.jpg

La Pinacoteca Capitolina rappresenta uno degli esempi più celebri del mecenatismo del governo pontificio del Settecento: è il risultato della politica culturale di papa Benedetto XIV, impegnata nella difesa del patrimonio artistico romano. Il celebre collezionista Silvio Valenti Gonzaga si interessò di acquisire due delle più importanti collezioni romane: quella Sacchetti e quella dei principi Pio. Tale mossa impedì la dispersione delle due prestigiose raccolte, unendo la tutela del patrimonio con l’intento didattico. Proprio a...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/07/srgrreherhe.jpg

Oggetti antichi, forme reiterate di utensili e manufatti, vegetali e cristalli, vecchie fotografie e pendenti di vetro rifondano anime di un passato che portano racchiuse storie perdute, la cui eco si incastona come labile solco negli occhi che le percorrono. Un’azione diretta e ferma sui materiali e la contemplazione di segni, manualità e pensiero, serialità e compiutezza di una forma unica ripetuta, presiedono al lavoro dell’artista che, attraversato nella sua formazione da morsure e incisioni...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/07/scssadsav.jpg

La curatela si professa l’arte di organizzazione e allestimento delle mostre, in grado di valorizzare le singole opere attraverso un’adeguata ubicazione, un’atmosfera organica e un dialogo con il pubblico. Il ruolo del curatore acquisisce autonomia e professionalità durante gli anni sessanta grazie a figure indipendenti e sperimentali come Seth Siegelaub, Pontus Hultén, Walter Hopps, ma soprattutto Harald Szeemann. Dopo aver ottenuto il dottorato di ricerca in storia dell’arte, archeologia e giornalismo presso l’università di Berna,...