HomeCategoryArchitettura, Design e Moda Archivi - La Citta Immaginaria

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/adasvdegewgw.jpg

Nella zona conosciuta con il nome di Castelli Romani, più precisamente nell’area dell’Osservatorio Astronomico di Monte Porzio Catone, è stata rinvenuta la villa romana cosiddetta “di Matidia”. I primi responsabili della campagna di scavi furono il Gruppo Archeologico Latino in collaborazione con il Gruppo Archeologico Comasco. Correva l’anno 1999, in questo lungo arco di tempo si sono susseguite innumerevoli scoperte ed interi settori della villa sono venuti alla luce, rivelando una residenza prestigiosa e di...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/07/cdvdvdd.jpg

Il complesso di Palazzo Barberini, che con i suoi annessi e gli immensi giardini caratterizza un settore della città, fu concepito quale coronamento dell’ascesa di una famiglia papale, quella dei Barberini, i quali presero il nome da Barberino in Val D’elsa, in Toscana, dove possedevano terre e castelli. Maffeo Barberini (Firenze, 5 aprile 1568 – Roma, 29 luglio 1644) salì al soglio pontificio il 5 agosto 1623 come papa Urbano VIII; gli interessi della famiglia...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/07/scscs.jpg

Martedì 9 luglio dalle 14 fino allo scoccare della mezzanotte si apriranno le porte del Palazzo Bonaparte in occasione dell’inaugurazione con visita gratuita per tutti. Sarà così possibile ammirare i bassorilievi, i marmi intarsiati e le tante meraviglie di questo luogo magico e ricco di storia. Costruito nel Seicento (per la precisione tra il 1657 e il 1677) su progetto di Giovanni Antonio De Rossi per i marchesi d’Aste, Palazzo Bonaparte è famoso per essere...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/06/adcfa.jpg

La cultura giapponese ci ha ormai da tempo conquistati sotto più profili, primo fra tutti l’alimentazione. Se fino a qualche anno fa il sabato sera nell’all you can eat di turno aveva il gusto del nuovo, oggi è diventata un’abitudine fortemente consolidata. In realtà il fascino per il Giappone, in Italia affonda le sue radici in momenti precisi, significativi, ma di certo non moderni. Senza arrivare a richiamare i commerci veneziani con l’Oriente per le...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/06/Schermata-2019-06-01-alle-14.46.35.jpg

La produzione firmata Magnitudofilm, affiancata dalla regia di Giacomo Gatti, ha permesso di dar vita alla storia di uno dei più influenti architetti del Cinquecento e non solo. Inserito all’interno del ciclo di proiezioni Arte nel cinema nei giorni 20, 21 e 22 maggio, Palladio, lo spettacolo dell’architettura è un docufilm itinerante, che racconta della discussione tra studiosi sul percorso artistico di Andrea Palladio a partire dagli inizi, quando il padre Pietro della Gondola lo...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/05/wff.jpg

Maggio è agli sgoccioli, giugno e l’estate sono alle porte e cresce la voglia di passeggiate e giornate all’aria aperta. Serve a tutti staccare dalla solita routine e per fortuna Roma è una città dalle mille risorse, ricca di aree verdi e parchi dove passare piacevolmente il proprio tempo libero. Racchiusa tra il quartiere Aurelio e Monteverde, si estende per 184 ettari una delle più importanti ville romane, quella appartenuta alla potente famiglia Doria Pamphili....

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/05/qcee.jpg

Paolo Roversi, nato a Ravenna nel 1947, è stato uno dei fotografi italiani più acclamati del mondo. Iniziò a lavorare a soli 17 anni come assistente per un fotografo locale e divenne poi fotoreporter per l’agenzia Associated Press, che gli assegnò il primo importante incarico di documentare il funerale di Ezra Pound a Venezia. Nel frattempo, insieme a un suo amico e collega, aprì nella città natale uno studio fotografico specializzato in ritratti. Fu per...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/05/wfewqfq-1.jpg

L’appropriazione culturale è uno dei temi caldi della moda dell’ultimo decennio e con l’aumento esponenziale nell’uso dei social media sta entrando sempre più spesso nel dibattito pubblico, a tal punto da rendere invisibile la linea che divide questa pratica dalla semplice ispirazione o celebrazione. Con appropriazione culturale si fa riferimento all’utilizzo incontrollato e discriminatorio di elementi appartenenti a culture o religioni, soprattutto perpetrate nei confronti di piccole comunità da parte di quelle maggiori. In un...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/05/wfawfaf-1280x700.jpg

A Roma, nel quartiere Nomentano e all’interno del parco di Villa Torlonia, esiste uno splendido teatro che da pochi anni è stato aperto al pubblico con una programmazione regolare. Un lungo restauro permette oggi a tutti di godere della preziosità di questo gioiellino dall’architettura unico e sontuoso, senza eguali nella capitale. Se lo spettacolo non può prescindere dallo spazio in cui viene realizzato, con il quale intrattiene una relazione di reciproche influenze, non possiamo farci...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/05/davasvas.jpg

L’immagine della donna è uno dei temi centrali dell’arte. Che sia nella scrittura, nella musica o nella fotografia, l’atto di ritrarre un soggetto femminile è da sempre visto come quel che più esista di delicato e ispiratore. Durante i primi movimenti femministi, quelli delle suffragette inglesi, Virginia Woolf ebbe modo di interrogarsi non tanto sull’errato e fin troppo fantasioso ideale femminile, quanto sull’atto del ritrarre. Nel saggio Una stanza tutta per sé, ebbe modo di...