Nicoletta Provenzano

HomeAuthorNicoletta Provenzano, Autore presso La Citta Immaginaria

Nata a Roma, storica dell’arte e curatrice. Ho scritto e curato cataloghi e mostre in collaborazione con professionisti del settore nell’ambito dell’arte contemporanea, del connubio arte-impresa e arte-scienza. Mi affascinano le ricerche multidisciplinari e il dialogo creativo con gli artisti.
https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/06/unnamed_ridd-1280x700.jpg

Lo schermo dell’Arte, associazione culturale no-profit che sperimenta e sostiene connessioni e affinità elettive tra cinema e arte contemporanea, promuove la campagna di raccolta fondi Artists’ Film Italia Recovery Fund per la produzione di opere video di giovani artisti italiani o residenti in Italia under 35. L’iniziativa intende reagire allo stato di crisi economica del settore culturale, concentrandosi in particolare nella produzione di opere video arte, sviluppando nuove opere video e proseguendo le progettualità interrotte...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/05/Family_iPad_rid.jpg

Il ritratto, lungo i secoli della sua storia, ha mantenuto costante la perpetuazione e l’estensione dell’individuo nella società, rappresentando non soltanto il soggetto nelle sue fattezze realistiche o immaginarie, ma il carattere, le relazioni, gli ideali, i sentimenti e le evoluzioni di un’epoca, rapportandosi ad una cultura di appartenenza, traducendo in lineamenti e sguardi l’habitus mentale di una collettività. Nel ritratto confluiscono punti di vista e individualità personali che rivolgono lo sguardo allo spettatore, coinvolgendo...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/05/5_a-deep-wound-690x513-690x360_copertina-1280x700.jpg

Nella densa e tangibile consapevolezza della fragilità e vulnerabilità del corpo, nell’equilibrio precario e nell’incertezza che guida questa esplicitata lotta per la sopravvivenza contro un intruso, un ospite che si insinua tacitamente nel nostro organismo, il contatto e lo scambio relazionale e fisico con il mondo è ciò di cui ci si priva per combattere il contagio, una contaminazione tattile di cui il nostro vivere sociale si nutre. L’isolamento conduce la riflessione al nostro interno, allo...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/05/Immagine5_ridd.jpg

La Galleria Alessandra Bonomo, insieme alla curatrice Giuliana Benassi, presentano il progetto May Italian Art 2020: vendita online di beneficienza dal 1 al 31 maggio 2020, per il sostegno della ASIA ONG impegnata nella missione Emergenza ITALIA-COVID-19 e la promozione dell’arte italiana. Le opere dei 15 artisti aderenti all’iniziativa – José Angelino, Franco Dellerba, Michela De Mattei, Federica Di Carlo, Tristano di Robilant, Domitilla Harding, Seboo Migone, Sabina Mirri, Lulù Nuti, Giorgio Orbi, Giuseppe Pietroniro,...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/04/01_cadioli-Desert-drawing_rid.jpg

«La macchina richiama la mia attenzione perché racchiude in sé ritmo: cioè lo sviluppo d’una misura che l’uomo ha tratto dal mistero della natura […] La macchina è una materia formata, severamente logica nell’ubbidienza d’ogni minima fibra a un ordine complessivo. Non è materia caotica. Cela, la sua bellezza sensibile, un passo dell’intelletto. Nella macchina s’attuano prodigi di metrica» Giuseppe Ungaretti, Lettera, Civiltà delle macchine, 1953, anno I, Gennaio – Febbraio   I luoghi della...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/04/Carosello-con-loghi_rid.jpg

L’arte è tra i doni più belli che arrivano alle profondità dell’anima e sanno curare come un balsamo le ferite del cuore, stringendo legami inscindibili che costruiscono e rinsaldano vicinanze emotive, percorsi di bene comune, azioni sociali. Nella distanza forzata per questo stato di emergenza, si uniscono i cuori al sostegno e al conforto di chi ha visto sprofondare il proprio sostentamento. L’Anci Marche, per risponde alla dolorosa situazione vissuta dall’Italia tutta e dal territorio...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/04/fragile_700.jpg

emergencyexit_artinquarantine, a cura di Adriana Rispoli, è una call nata su Instagram all’indomani del lockdown in Italia, pensata per far emergere  dal periodo di quarantena la voce degli artisti italiani, nel tentativo di disinnescare paure ed ansie e al contempo affrontare un blocco,  necessario e incontrovertibile, che sospende lavori, progetti, abitudini, relazioni, crescite e prospettive, chiudendole in un cassetto di speranze ancora di là da aprirsi. Il progetto, relazionale e sperimentale, trova il suo supporto...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/03/Le-rose-da-Casa-Sponge_rid.jpg

Vivere un luogo può prescindere dall’abitare uno spazio fisico ed ampliarsi in una condivisione di pensiero, in un dilatare la vista oltre i confini imposti dall’impossibilità al viaggio, trattenere ogni impronta di memoria, nelle gradazioni e nei segni che danno forma ai giorni. Casa Sponge, rimodulando le proprie progettualità, intraprende una corrispondenza virtuale tra gli abitanti della casa Giovanni Gaggia e Mattia Galantini e l’artista Chris Rocchegiani, dal 20 marzo al 3 aprile: una condivisione sinergica...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/03/RID90246252_2621132641435238_5283479209157591040_o.jpg

Tra le mura domestiche rimane acceso, nell’isolamento doveroso, una riconosciuta interdipendenza, uno spirito di comunità che spinge a resistere e rinunciare alla vita collettiva nel breve periodo. All’interno della propria casa si tengono con se’ i suoni delle voci a cui siamo affezionati, i dialoghi, le riflessioni, le fotografie, i documenti di una frequenza assidua, piacevole, gentile che è temporaneamente sospesa, ma rimane presente in una connessione emotiva condivisa. L’arte, capace di dare euritmia a...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2020/03/Ridotta-Francesca-Romana-Pinzari-Aspettandoti-2020-poltroncina-coperta-e-solfato-di-rame-nstallazione-1.jpg

Una recensione generalmente nasce con l’intento di suggerire e invogliare i fruitori ad immergersi realmente nello spazio espositivo, confrontandosi direttamente con le opere per carpirne le profondità in un dialogo visivo; oggi, invece, questo piccolo racconto invita tutti a rimanere nelle proprie abitazioni ed intraprendere un viaggio virtuale, tra parole e immagini, all’interno di una casa del Quadraro di cui abbiamo scritto molto e che esce dall’usuale contesto abitativo: Casa Vuota. In attesa che la...