HomeAuthorMartina Scavone, Autore presso La Citta Immaginaria

Nata a Roma, classe ‘93. Si è laureata all’Università di Roma Tor Vergata: triennale in Beni Culturali e magistrale in Storia dell’Arte. Attualmente è iscritta a un Master e lavora come traduttrice freelance. Ama leggere, viaggiare e l’arte in tutte le sue sfaccettature.
https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/daaeaeafe.jpg

«Quanto largo e benigno si dimostri talora il cielo nell’accumulare in una persona sola l’infinite ricchezze de’ suoi tesori e tutte quelle grazie e’ più rari doni che in lungo spazio di tempo suol compartire fra molti individui, chiaramente poté vedersi nel non meno eccellente che grazioso Raffaello Sanzio da Urbino». Qual miglior modo per introdurre Raffaello se non attraverso le parole di Vasari, suo grande estimatore nonché principale biografo. Nato ad Urbino il venerdì...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/dsvssees.jpg

Meglio noto come lo “007 dell’arte italiana”, Rodolfo Siviero (Guardistallo, 24 dicembre 1911 – Firenze, 26 ottobre 1983) dedicò la sua vita al recupero e alla restituzione delle opere d’arte italiane razziate dai nazisti nel corso della Seconda Guerra Mondiale. Tuttavia, la sua fama non deriva solo dal fatto di esser stato il “Monuments Man italiano” più celebre della storia: questo personaggio controverso si distinse altresì come spia e agente segreto. La sua “carriera” in...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/adasvdegewgw.jpg

Nella zona conosciuta con il nome di Castelli Romani, più precisamente nell’area dell’Osservatorio Astronomico di Monte Porzio Catone, è stata rinvenuta la villa romana cosiddetta “di Matidia”. I primi responsabili della campagna di scavi furono il Gruppo Archeologico Latino in collaborazione con il Gruppo Archeologico Comasco. Correva l’anno 1999, in questo lungo arco di tempo si sono susseguite innumerevoli scoperte ed interi settori della villa sono venuti alla luce, rivelando una residenza prestigiosa e di...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/dvswrerdfeew.png

Dal 6 aprile al 27 ottobre gli ambienti espositivi del museo dell’Ara Pacis ospitano una mostra dedicata al quarto imperatore romano della dinastia giulio-claudia. Nato nell’agosto del 10 a.C. a Lugdunum, l’odierna Lione, Tiberio Claudio Druso era destinato a diventare il successore di Caligola, suo nipote. Sebbene gli storici romani ne forniscano una descrizione tutt’altro che lusinghiera, reputandolo un uomo dalle dubbie capacità fisiche ed intellettuali, le fonti e le testimonianze archeologiche aprono degli scenari inaspettati,...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/07/thtrhtrh5.jpg

Le vicende della Galleria Nazionale d’Arte Antica di Roma si collegano al palazzo dei Principi Barberini solo alla metà del ‘900, quando la Galleria Nazionale d’Arte Antica come istituzione ha già più di un secolo di vita. Fu infatti fondata dal nuovo Stato unitario nel 1895 con il duplice obiettivo di creare a Roma una grande Galleria Nazionale e di salvare dallo smembramento le gallerie fidecommissarie romane. Il primo nucleo era stato costruito dodici anni...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/07/fefegeerw-1280x700.jpg

Lo scorso 13 luglio, nella Sala degli Archi del Palazzo Colonna-Marcucci di Olevano Romano, un Comune a pochi passi dalla Capitale, si è tenuto un interessante convegno in cui si è dato voce alle scoperte di una giovane studiosa nativa del posto, la Dott.ssa Camilla Zuliani. Quest’ultima, nell’ambito degli studi per la sua tesi di laurea magistrale, si è imbattuta in un fregio realizzato all’interno dello stesso Palazzo, scarsamente indagato e perlopiù sconosciuto anche agli...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/07/cdvdvdd.jpg

Il complesso di Palazzo Barberini, che con i suoi annessi e gli immensi giardini caratterizza un settore della città, fu concepito quale coronamento dell’ascesa di una famiglia papale, quella dei Barberini, i quali presero il nome da Barberino in Val D’elsa, in Toscana, dove possedevano terre e castelli. Maffeo Barberini (Firenze, 5 aprile 1568 – Roma, 29 luglio 1644) salì al soglio pontificio il 5 agosto 1623 come papa Urbano VIII; gli interessi della famiglia...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/07/qefqwfqq.jpg

Fin dal tempo del Vasari, tra le opere frutto della collaborazione tra il maestro e gli aiuti a lui più vicini furono considerati i tre dipinti commissionati a Raffaello tra il 1517 e il 1518 da Leone X come doni destinati alla corte francese in occasione delle nozze fra Lorenzo de’ Medici, duca d’Urbino, e Madeleine de la Tour d’Auvergne: la Santa Margherita, il San Michele sconfigge Satana e la Sacra Famiglia da donare a...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/06/prin-1.jpg

“La Rinascente” di via del Tritone, nel cuore di Roma, è attualmente la dimora di una colossale e colorata opera d’arte contemporanea sospesa al centro dell’edifico, che si estende in altezza per oltre venti metri e che ha il potere di catturare immediatamente l’attenzione dei visitatori, i quali – entrando in uno shopping mall – tutto si aspetterebbero di trovare fuorché un’istallazione simile. L’eclettico ideatore e creatore della stessa non è altri che il francese...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/06/sacas.jpg

In occasione del cinquecentenario dalla morte di Leonardo Da Vinci (2 maggio 1519), nel 2019 sono state promosse innumerevoli iniziative in Italia e in Europa volte a ricordare il genio e l’arte di uno dei volti più noti e rivoluzionari del Cinquecento. Mostre, convegni e centinaia di manifestazioni ed eventi di respiro internazionale il cui scopo è omaggiare la memoria di Leonardo: pittore, scultore, inventore, ingegnere militare, scenografo, anatomista, pensatore e uomo di scienza, il...