Mattia Pescitelli

HomeAuthorMattia Pescitelli, Autore presso La Citta Immaginaria

Nato a Roma, è attualmente studente di Cinema, Televisione e Nuovi Media in DAMS presso l’Università degli Studi Roma Tre. Oltre all’amore per il cinema, prova anche un profondo interesse per il mondo della fotografia e delle Arti nel loro insieme, apprezzando quando questi entrano in collisione e si amalgamano per diventare un unico ibrido, vera essenza del panorama artistico contemporaneo.
https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/11/cfdedefefef.jpg

«Il patriottismo è l’ultimo rifugio di una canaglia». Dopo duecento anni, le parole di Samuel Johnson si dimostrano ancora maledettamente attuali. Sarà per la loro semplice efficacia. Sarà per l’ostinatezza dell’uomo a seguire perennemente i suoi passi falsi. Corsi e ricorsi storici che rendono frasi come questa sempreverdi, mai datate, indicibilmente scomode. Frasi che mantengono nel tempo la stessa valenza di quando sono state pronunciate con tanto fervore e tanta schiettezza. Frasi forti, che parlano...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/10/afwfwfwf-1280x700.jpg

Fino a dove può spingersi l’avidità dell’uomo? Una domanda che da sempre viaggia di pari passo con le civiltà che abitano questo pianeta. La risposta non è ancora stata data perché è ancora da scrivere. L’umanità è schiava dello sfruttamento. Abusa di ogni cosa che può possedere o controllare. Se ne appropria ed estrae da essa ogni residuo di vitalità, finché non c’è più niente da utilizzare. Questa condotta sta portando all’annientamento dell’uomo. Si sta...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/10/dvdvdvdsd.jpg

1962. Centouno anni da quel fatidico 1861 che vide la nostra smembrata penisola trovare un’unione sotto lo stesso vessillo, la stessa bandiera. Da quel giorno di Unità, la storia sembra aver accelerato il passo, portando il neonato Stato a confrontarsi con il mondo moderno, quello tecnologicamente avanzato. Quello della quantità, dei “numeri”. In tutto questo trambusto, un Paese come l’Italia ha fatto molta fatica a spiccare rispetto le principali potenze economiche mondiali. Ogni suo passo...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/10/efefefef-1280x700.jpg

Il XXI secolo sembra il paradiso. Il nuovo millennio ha portato una nuova ondata di benessere, potente, inebriante. Un benessere che probabilmente il mondo moderno non ha mai conosciuto, per lo meno con quest’intensità. Nuove tecnologie ci intrattengono quotidianamente mentre la scienza ci porta verso il futuro, verso nuovi mondi, orizzonti inesplorati. La pace regna sovrana. L’umanità è appagata. Sì, sembra proprio un sogno. E, infatti, lo è. Ci continuiamo a raccontare che viviamo in...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/10/eaeefefe.jpg

Isteria di massa. Questo il termine con il quale si può definire l’uscita in sala di Joker, film diretto da Todd Phillips e interpretato dal fenomeno del momento Joaquin Phoenix. Il pubblico e gran parte della critica lo hanno innalzato a film-monumento. C’è chi lo definisce capolavoro, altri ancora che già lo vedono vincitore del premio più importante del settore. Perfino chi afferma che è un film da manuale di storia del cinema. Sembra che...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/10/cdvdvdd-1280x700.jpg

Il cinema classico è difficile da inserire in un preciso periodo storico. Per molti è quel cinema che si forma direttamente dopo l’avvento del sonoro (dal 1927 in poi, dopo l’uscita nelle sale de Il cantante di jazz di Alan Crosland). Altri lo fanno coincidere con l’avvento di narrazioni complesse all’interno delle pellicole cinematografiche (approssimativamente dal 1915 in poi). Altri ancora indicano il “vero classico” come qualcosa che si sviluppa negli anni Trenta del Novecento,...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/09/dvdvdsvdsv-1280x700.jpg

Attenzione: se non avete ancora avuto l’occasione di vedere C’era una volta a… Hollywood, vi invitiamo a desistere dal continuare la lettura, in quanto sono presenti alcune anticipazioni riguardanti le vicende narrate che potrebbero rovinare la vostra prima visione. 1969. Un anno che difficilmente può essere cancellato dalla storia collettiva contemporanea. È l’anno dell’allunaggio. L’anno dell’inizio del mandato Nixon. L’anno del primo volo Concorde. L’anno di Easy Rider. L’anno di Woodstock. Ma anche l’anno del...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/09/dvdsvadv-1280x700.jpg

Immaginate. Immaginate di avere quattordici anni. Immaginate di esservi appena trasferiti in una sperduta cittadina del Montana insieme ai vostri genitori. Immaginate di essere felici di ciò che avete. Immaginate di guardare i vostri genitori battibeccare dolcemente. Di vederli con il sorriso. Immaginate che quei sorrisi scompaiano di colpo. Immaginate che i due pilastri che vi sorreggevano si dividano, lasciandovi a terra e costringendovi a sostenervi con le vostre deboli gambe, troppo giovani per reggere...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/09/dvdsvd.jpg

Gli anni ’50 del Novecento hanno portato nuova linfa vitale al mondo del cinema. Questo perché nell’aria risuonavano ancora gli echi assordanti degli ultimi colpi sparati da un secondo conflitto mondiale spietato e vile, terminato formalmente pochi anni prima ma ancora in corso, sebbene celato agli occhi dei meno attenti. In questo clima di tensione globale, la macchina economica si rimette rapidamente in moto, portando distrazione e trivialità ad una popolazione ancora scossa dai recenti...