Bianca Damato

HomeAuthorBianca Damato, Autore presso La Citta Immaginaria

Sono nata a Benevento ma ho sempre vissuto a Roma. Oggi sono giornalista praticante a Napoli. Mi piace viaggiare e scoprire nuove culture per arricchirmi e magari un giorno racconterò le meraviglie del mondo. Nel tempo libero vado al cinema e a teatro e non mi perdo mai un gran premio di MotoGP.
https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/10/efefefewf.jpg

«Ho sempre creduto che la mia vita fosse una tragedia, invece era una fottuta commedia». Con queste parole Arthur Fleck aka Joker prende effettivamente coscienza della sua condizione, abbraccia il suo essere malato e al tempo stesso incompreso e, dunque, si rifugia nella follia. Molto si è detto sul film di Todd Phillips uscito nelle sale a inizio ottobre, in questo articolo cerchiamo di tirare le somme di un lungometraggio complesso come Joker. Indubbiamente, da...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/10/dwwwdwqd.jpg

«Non guardo i film della Marvel. Ci ho provato, ma non è cinema. Onestamente, la cosa più vicina a quei film, per quanto siano fatti bene e abbiano attori che fanno del loro meglio viste le circostanze, sono i parchi a tema. Non è un cinema di esseri umani che cercano di veicolare esperienze emotive e psicologiche ad altri esseri umani». Parole dure, una posizione molto netta. Questo giudizio viene dalla bocca di Martin Scorsese,...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/10/svgrgrgr-1280x700.jpg

A sette mesi dal suo licenziamento come direttore di Repubblica, Mario Calabresi rompe il silenzio. E lo fa con un libro, La mattina dopo, edito da Mondadori e uscito nelle librerie lo scorso 17 settembre. È un libro molto intimo, personale, quasi sofferto, in cui Calabresi racconta la sua mattina dopo il licenziamento dal quotidiano, come rialzarsi e, soprattutto, come riempire le giornate ormai vuote. «Il miglior favore che ci si può fare in un...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/09/acvdvdd-1280x700.jpg

Tanto si è già detto sul nono film di Quentin Tarantino C’era una volta… a Hollywood. Critica e pubblico si sono divisi tra chi ha amato il nuovo lavoro del regista americano e chi, invece, l’ha bocciato sonoramente. E sai che novità, verrebbe da dire, Tarantino ha sempre diviso le masse. O lo ami o lo odi si è sempre detto. Eppure per questo film bisogna fare un’eccezione. Chi scrive è una grande fan di...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/09/wegrgrhger.jpg

Il Re Leone è uscito nelle sale italiane lo scorso 21 agosto e ancora se ne parla. Il dibattito, in realtà, si è acceso ben tre anni fa, quando era stata annunciata ufficialmente la produzione di un remake del grande classico della Disney del 1994. La domanda era sempre quella: è giusto riproporre una pietra miliare del cinema, per di più con l’utilizzo della tecnologia e della cgi? Il pubblico, nemmeno a dirlo, si è...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/09/swqfewf.jpg

Quest’anno la Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, giunta alla 76esima edizione, è stata infiammata dalle critiche. Forse come mai era successo fino ad ora. Polemiche e discussioni hanno accompagnato gli undici giorni della rassegna. Il problema è che queste controversie non solo non giovano al cinema, che in occasioni come Venezia dovrebbe essere il protagonista indiscusso, ma lo oscurano proprio. Ma andiamo per ordine. Alcune polemiche sono scoppiate poco prima che il Festival iniziasse,...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/09/dvasvav-1280x700.jpg

Lungo la costa toscana, precisamente al confine meridionale del Parco naturale della Maremma, a pochi passi dalla zona di Orbetello e del Monte Argentario c’è un piccolo paese. Si chiama Talamone, sorge su un promontorio roccioso e domina l’omonimo golfo. Un minuscolo paradiso come tanti che impreziosiscono l’Italia, verrebbe da pensare. E invece si tratta di un posto speciale. Questo piccolo borgo sul litorale maremmano, infatti, ha fatto innamorare numerosi registi cinematografici, italiani e non,...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/scsss.jpg

Tutto quello che vuoi è un film del 2017 di Francesco Bruni, alla terza prova come regista. La storia è molto semplice: il protagonista, Alessandro, è un ventiduenne romano scapestrato. Ha lasciato la scuola, non lavora e passa le sue giornate a spacciare e a bighellonare in giro con i suoi tre amici. Un giorno il padre, stanco della vita dissoluta del figlio, lo costringe ad accettare un lavoro: deve accudire e accompagnare in giro...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/zxvdvd.jpg

Le nostre anime di notte, film del 2017 diretto dal regista indiano Ritesh Batra e con protagonisti Jane Fonda e Robert Redford, ci insegna che l’amore non smette mai di sbocciare, indipendentemente dall’età delle persone. Il film racconta proprio questo, un amore che nasce tra due pensionati ottantenni, entrambi vedovi e soli da molto tempo, che si ritrovano nei piccoli gesti della quotidianità, da una passeggiata in centro a una cena in un ristorante rinomato....

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/08/dsefewgwe.jpg

Ha urgenza di comunicare Francesco Mucci, giovane regista in erba di Portici. Figlio d’arte, la madre è l’attrice Nunzia Schiano e il padre l’attore e scrittore Niko Mucci, Francesco ha abbracciato il mondo dell’Arte dedicandosi al cinema, ma anche al fumetto e alla musica. Dopo il suo esordio alla regia nel 2018 con il cortometraggio Corduroy adesso Francesco sta portando avanti un nuovo progetto per un nuovo cortometraggio: Praeda. Francesco ci parli un po’ di...