Home2019Novembre 2019 - La Citta Immaginaria

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/11/qdwewfewfq3wf.jpg

L’universo della moda, in un lungo processo di evoluzione storica, ha trovato col tempo il sostegno per esprimere se stesso nelle scienze umane come la psicologia, la storia, la filosofia e l’economia e infine, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, nell’arte. Ma per alcuni i suoi ambiti di competenza non sono chiari e forse sono limitati per altri. Tale scetticismo e diffidenza sono il prodotto di un approccio incoerente e distratto che, a sorpresa, non...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/11/dvddvdvdava.jpg

I dolori del giovane Werther è il romanzo che nel 1774 rese Johann Wolfgang von Goethe, all’epoca solo venticinquenne, uno dei più grandi scrittori europei. Il successo dell’opera fu eclatante, addirittura in maniera quasi fastidiosa nei confronti dello stesso suo autore, che in Viaggio in Italia commenterà così la “morbosità” del suo pubblico: «Qui mi importunano con le traduzioni del mio Werther, me le mostrano e chiedono quale sia la migliore e se la storia...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/11/eafefefefw-1280x700.jpg

Quando si parla di Michelangelo Buonarroti si pensa subito alla sua scultura, che lo ha innalzato tra i grandi Maestri del XVI secolo, e alla sua pittura, nei confronti della quale – nonostante i capolavori di indubbia grandezza – egli mantenne sempre un atteggiamento conflittuale, dovuto al riconoscimento dell’inferiorità di tale arte rispetto a quella «che si fa per forza di levare». Anche le opere architettoniche progettate ed eseguite dal Buonarroti hanno contribuito a fissare...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/11/qefefeqfefqe.jpg

«Nessuno di noi inventa niente, hanno inventato tutto Omero e Tolstoj». E se a dirlo è uno come Duccio Tessari, che ha cominciato assistendo le regie di una decina di peplum (film in costume di ambientazione mitologico-romana), forse c’è da credergli sorridendo. In quel contesto conoscerà un altro aiuto regia celebre di nome Sergio Leone, ed entrambi firmeranno la loro opera prima proprio nell’ambito di quel genere così popolare nei primi anni Sessanta. Arrivano i...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/11/efefeefeqfF.jpg

Costruita nel punto esatto in cui, secondo la leggenda, fu sepolto il Santo, quella di San Paolo fuori le mura è la Basilica patriarcale più ampia di Roma dopo San Pietro. La storia di tale luogo di culto cristiano iniziò con la fine delle persecuzioni e la promulgazione degli editti di tolleranza verso il cristianesimo, ovvero al principio del IV secolo, quando l’Imperatore Costantino fece eseguire degli scavi sui luoghi della cella memoriae, dove i...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/11/700-calvino-2.jpg

«Ogni volta che ho provato a descrivere un paesaggio, il metodo da seguire nella descrizione diventa altrettanto importante che il paesaggio descritto». (Italo Calvino) Nel paesaggio delle parole Calvino descrive le forme del mondo con le parole del paesaggio. Sguardi, ascolti, attraversano, corrono, salgono, scendono, passeggiano, raggiungono e perdono, penetrano e diradano, i fluttuanti movimenti inconoscibili della storia, della natura, del sé; inseguono le parole perdute dell’io, di lingue linguaggi alfabeti di spazi, immaginari e...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/11/afefewgwegq.jpg

L’anno prossimo James Dean tornerà al cinema con un nuovo film. Com’è possibile, vi chiederete, considerando che il celebre attore sex symbol americano è morto ben 64 anni fa. Eppure oggi una cosa del genere, fino a poco tempo fa considerata fantascienza, è possibile, grazie alla computer grafica CGI, che permette di “riportare in vita” l’attore, scomparso a soli 24 anni per un incidente stradale. Si ricreerà una versione realistica di Dean grazie a vecchie...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/11/eefeeefefesf.jpg

Giuseppe Gioacchino Belli nasce a Roma nel 1791 e conduce un’esistenza difficile e stentata, salvo la parentesi di vita matrimoniale con una ricca vedova, che gli consente una vita agiata. Caratterizzato da una personalità alquanto ambigua, quasi sdoppiata: da un lato il rigido conservatorismo che lo sospinge verso una produzione poetica in lingua e ad un orientamento politico reazionario e di conformismo verso il potere fortemente rappresentato, a Roma, dal Papa e dalla Chiesa, dall’altro...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/11/IMG_20191108_195003_rit_mod.jpg

La mostra OVNI di Nordine Sajot a Casa Vuota, a cura di Sabino de Nichilo e Francesco Paolo Del Re, ci conduce in un mondo familiare, in quei meccanismi di mercato che conducono a dimora desideri indotti, bisogni non primari, con cui l’artista allestisce una partita, accorta e sagace, che contrappone il nutrimento dell’arte al cibo, il più delle volte avvelenato, vetrificato e camuffato, che affluisce dalla società brandizzata. All’interno delle mura domestiche si fa...

https://lacittaimmaginaria.com/wp-content/uploads/2019/11/scsacscas-1280x700.jpg

Solomeo è un piccolo borgo medievale immerso tra le verdi colline umbre, nel cuore dell’Italia. La storia ci racconta che il primo nucleo si chiamasse “Villa Solomei”, costruita tra il XII e il XIII secolo e utilizzata come base operativa per coloro che lavoravano alla bonifica della piana a nord del centro abitato. Questo comprendeva poche case e la Chiesa di San Bartolomeo. Alla fine del 1300 gli abitanti decidono di fortificare la città e...